Iglesias, grandine distrugge una serra

Una serra di quasi 13mila metri è stata distrutta da una grandinata durata solo dieci minuti. E' successo ieri sera a Iglesias: i danni ammontano a 250 mila euro, la struttura e le colture sono state compromesse. La segnalazione arriva da Coldiretti Sardegna, cui i proprietari della serra, Francesco Pala e Nicola Onali, si sono rivolti per chiedere aiuto. Questa mattina il sopralluogo in azienda del segretario di Coldiretti Iglesias Nicola Obino. "Lo scenario è desolante, con vetri ovunque - racconta il dirigente dell'organizzazione di categoria - La copertura è praticamente tutta da ristrutturare e le colture da buttare. La forte grandinata si è concentrata in località s'Arriali dove è ubicata la serra gestita da Pala e in parte da Onali, un giovane di 30 anni insediato in agricoltura da appena due mesi. Entrambi, oltre ad allevare pecore e capre, coltivano ortive, ora distrutte dai vetri caduti dalla copertura". Le continue piogge di questi mesi, se da una parte stanno dando sollievo alla terra e alle piante dopo la sofferenza causata dalla siccità e hanno finalmente riempito tutti i bacini, dall'altra - sottolinea Coldiretti - stanno causando seri danni per l'agricoltura sarda. Secondo i dati raccolti dall'organizzazione, sono stati persi circa il 50 per cento delle ciliegie precoci, il 40% delle pesche, il 60% delle fragole e il 40% delle albicocche, più i danni alla fienagione e al grano cappelli, e i ritardi nella coltivazione del riso e delle ortive. "E' la seconda volta che il Sulcis viene colpito da uno straordinaria evento atmosferico - ricorda Obino - Un mese fa una bomba d'acqua aveva causato diversi danni oltre che alle case anche alle strade rurali e diversi pastori erano rimasti isolati dall'ovile". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. Sardegna News
  3. Sardegna News
  4. Sardegna News
  5. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Masullas

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...